Che cosa sono l'anoressia e la bulimia?
Lo Studio

Che cosa sono l'anoressia e la bulimia?

Anoressia e bulimia sono disturbi del comportamento alimentare particolarmente pericolosi e frequenti, che solo grazie all'aiuto di una psicoterapeuta possono essere affrontati con successo.

I disturbi del comportamento alimentare nascono dall'influenza negativa di comportamenti ed esempi sociali o famigliari, ma anche da situazioni di forte stress o in seguito a traumi.

L’anoressia è un disturbo del comportamento alimentare che porta la persona che ne soffre ad aver paura di prendere peso.

Una persona anoressica è ossessionata dalle calorie che assume e così elimina molti cibi, riduce costantemente la quantità di cibo che mangia e evita i pasti.

Anche la bulimia è un grave disordine alimentare, questa porta chi ne soffre ad abbuffarsi, mangiando molto più di una persona normale, per poi vomitare tutto.

In genere le abbuffate sono causate e seguite da stress emotivi, sono fatte velocemente e di nascosto. Anche per la persona bulimica il proprio peso è un ossessione e per questo dopo aver mangiato si sente tanto in colpa da non poter far altro che auto-indursi il vomito.

Spesso le persone che soffrono di questi disturbi alimentari non li riconoscono come problemi, anche per questo il solo aiuto di amici e famigliari non può bastare ma deve essere associato ad incontri con uno psicoterapeuta.

Anoressia e bulimia, come gli altri disturbi del comportamento alimentare, devono essere curati da uno specialista psicoterapeuta che attraverso un percorso di psicoterapia aiuti i pazienti ad affrontare i gravi problemi psicologici che li portano a non riuscire ad accettarsi.

Data la gravità di questi disturbi l’aiuto dello psicoterapeuta e della psicoterapia è assolutamente necessario.

Grazie alla psicoterapia il soggetto potrà affrontare la percezione del disturbo ed iniziare a considerarlo una disagio da sconfiggere.

L’obbiettivo dello psicoterapeuta è permettere ai pazienti di non considerare più il cibo e il proprio peso come nemici.

Infatti, lo psicoterapeuta attraverso le sedute, ha il compito di far affrontare al paziente le proprie paure e di guidarlo verso l’accettazione di sé e del proprio corpo.