Chi è lo psicologo e chi è lo psicoterapeuta? Qual'è la differenza tra uno psicologo e uno psicoterapeuta?
Lo Studio

PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA

Qual è la differenza tra uno psicologo e uno psicoterapeuta?

E, di conseguenza, qual è la differenza tra la terapia psicologica e la psicoterapia?

La terapia psicologica è cosa ben diversa dalla psicoterapia: la psicoterapia, infatti, va molto più in profondità rispetto alla consulenza che può fornire uno psicologo.
Lo psicologo si occupa di disturbi interiori proponendo tecniche di rilassamento, consulenze e colloqui di sostegno, ma non fornendo alcun tipo di aiuto farmacologico, in quanto non ha competenze specifiche a proposito dei medicinali (a meno che, ovviamente, non si tratti di uno psicologo medico).
Il trattamento dei disturbi da parte di uno psicoterapeuta dipende dall'orientamento tecnico e teorico a cui fa riferimento, e cioè - in sostanza - alla scuola di psicoterapia che segue: anche per questo motivo parlare di terapia usando il termine al singolare potrebbe risultare improprio, in quanto ogni terapia è differente dalle altre.
Le scuole di specializzazione sono diverse: tra le più conosciute e le più diffuse, vale la pena di citare quella psicoanalitica, quella sistemico relazionale e quella cognitivo comportamentale.
Più che di psicoterapia, quindi, con uno psicoterapeuta sarebbe opportuno parlare di psicoterapie.
Uno psicoterapeuta, dal punto di vista pratico, è uno psicologo che ha frequentato per almeno quattro anni una scuola di specializzazione riconosciuta dallo Stato.
Lo psicologo e lo psicoterapeuta possono esercitare la propria attività non solo nel settore clinico, avendo a che fare con disturbi e disagi mentali, ma anche in quello accademico, dedicandosi all'insegnamento e alla ricerca, o in quello scolastico, favorendo il benessere psicologico degli studenti, senza dimenticare il campo organizzativo (nelle aziende di piccole, medie o grandi dimensioni può esserci bisogno di psicologi sia a livello individuale che a livello collettivo).
Nel trattamento dei disturbi, lo psicoterapeuta è più efficace sul piano della psicopatologia: la sua attività può essere considerata come una pratica di terapia che ha lo scopo di curare i vari disturbi patologici che possono coinvolgere la psiche umana. Tali disturbi possono avere entità e natura diversa, dai disagi più modesti ai sintomi più gravi.
La psicoterapia si basa su due strumenti che possono essere sfruttati in parallelo: da un lato, il colloquio clinico; dall'altro lato, la relazione terapeutica vera e propria contro i disturbi psicologici più comuni, quali: